Presentazione

Finalmente anche la Val di Merse, affascinante e autentico angolo di Toscana, ha un itinerario cicloturistico permanente, dopo L'Eroica e il Canale Maestro della Chiana, in provincia di Siena è attivo il Grand Tour della Val di Merse, un percorso di circa 147 km completamente segnalato con pannelli direzionali e distanziometrici, questi posti ogni 10km.

L'itinerario si sviluppa al 90% su strade secondarie a basso indice di traffico, da pedalare in più giorni di puro piacere cicloturistico. Il percorso si distende su una vasta area, penetra nel cuore della Montagnola Senese, arriva alle propaggini meridionali delle vallate dell'Elsa e del Cecina, rotolando a sud, fino alla Valle dell'Ombrone, dove il fiume bruno si insinua nella Maremma grossetana, in un territorio tipicamente collinare caratterizzato da una varietà sorprendente di ambienti naturali, per poi toccare Siena.

Scoprire la Val di Merse in bicicletta è il miglior modo per apprezzare i tesori che questa timida e meravigliosa terra è in grado di offrire.

La Val di Merse ha un carattere autenticamente riservato: la sua intima purezza e l’integra solitudine in cui vive sono un invito intrigante ed esclusivo per chi viaggia lentamente sospinto da sincera curiosità. É bella dentro, e il suo fascino interiore è confermato dall’aspetto esteriore che brilla di luce propria, soffusa e delicata fra le fronde dei suoi boschi rigogliosi, abbagliante di purezza nelle spoglie architetture gotiche della celebre abbazia di San Galgano, sospesa fra terra e cielo.

Questo cuore boscoso di Toscana è meta ideale per chi ama vivere il territorio sen- tendo i sussurri di Madre Natura, è un’area che si identifica fortemente nell’elemento dell’acqua, elemento primordiale da cui originano una varietà sterminata di flora e di fauna, presentandosi così selvaggiamente autentica ai viaggiatori che si spostano con ritmi lenti, come antichi viandanti. Ospita, infatti, i bacini fluviali del Farma e del Merse, racchiude nelle sue colline marmoree le sorgenti del più celebre fiume Elsa, è lambita marginalmente dal fiume Cecina, ed è infine zona spartiacque fra tre dei più importanti bacini imbriferi toscani (Arno, Ombrone e Cecina, appunto).